Cambiare lavoro? qualche consiglio utile

staff-2473866_640_800x532Anche il vecchio posto fisso non è più fisso. La crisi economica spazza via lavori, e a mettere in pericolo quelli che erano rimasti ci pensa la tecnologia, che cammina a passo molto più spedito delle specializzazioni dei lavoratori.

Non ci sentiamo sicuri, e chi lo è non ha forse compreso come sta cambiando il mondo del lavoro. In un’economia del genere non tutto è perduto: chi ha la capacità di reinventarsi può non solo recuperare dalla perdita di un lavoro, ma può anche cambiare vita in modo radicale, migliorando tanto il reddito quanto la soddisfazione.

Farlo non è semplice, anche se con qualche buon consiglio possiamo cominciare a muovere i primi passi e scegliere il percorso per cambiare vita che fa per noi, un percorso difficile e tortuoso ma ricco di soddisfazioni.

Cosa ne pensano gli esperti

Come abbiamo appena detto, cambiare vita non è facile, anche se la dinamicità dell’economia degli ultimi anni può essere non solo motivo della crisi personale e lavorativa, ma anche la soluzione.

Certo, c’è bisogno del consiglio di esperti e noi abbiamo deciso di affidarci ad esperti e abbiamo ripreso quanto offerto dal noto blog AffariMiei.biz, autentica autorità in tema di soldi, lavoro ed investimenti.

Di seguito riassumeremo i preziosi consigli di AffariMiei, per cominciare a disegnare insieme il nostro percorso di rinascita lavorativa ed economica. Lo faremo in 5 consigli pronti all’uso. Continuiamo a leggere.

1. La formazione è importante – ma non vuol dire soltanto scuola

Per affrontare al meglio il mercato del lavoro bisognerebbe uscire dalla visione gretta che vuole formazione fare rima sempre e soltanto con scuola. Chi ha già una professionalità sviluppata e magari si trova a voler cambiare vita dopo tanti anni spesi in un settore, potrebbe avere una formazione più che adeguata per affrontare nuove avventure sul mercato del lavoro, che si tratti di aprire azienda e mettersi in proprio, oppure di organizzarsi in altro modo.

Ciò non toglie che sia per chi ha già un livello alto di professionalità, sia per chi ha poco o nulla da offrire al mercato, i corsi di formazione e aggiornamento sono una condizione indispensabile per cominciare a cambiare vita passando dal lavoro.

2. Si possono aprire attività anche senza capitali – ma servono idee buone

Il mercato cambia a ritmi ai quali non eravamo assolutamente abituati. Questo vuol dire che cambiano anche preferenze e tendenze tra la clientela. Prima di buttarsi a capofitto in un’attività, diventa assolutamente fondamentale scegliere con attenzione il settore in cui vorremo andare ad operare, il terreno metaforico nel quale pianteremo il seme della nostra rinascita.

3. Tempo indeterminato, oggi, non vuol dire nulla

In molti, memori di un tempo passato che oggi non esiste più, si rimettono sul mercato alla ricerca di un lavoro a tempo indeterminato. La locuzione, per quanto suggestiva e per quanto apprezzata dai nostri nonni e dai nostri genitori, si riferisce ad un tempo che è passato e che, per fortuna o purtroppo, non tornerà. Anche chi viene assunto a tempo indeterminato è a rischio chiusure e fallimenti (sempre più frequenti), può trovarsi fuori dall’azienda e rimanere con un pugno di mosche in mano.

4. Non è mai troppo tardi per cambiare, anche se…

Non è mai troppo tardi per cambiare, come ci ricorda AffariMiei.biz. Questo però non vuol dire che il tempo a nostra disposizione sia infinito. Più si va avanti, più si accumulano conoscenze che magari non ci servono per ripartire e più diventerà difficile reinventarsi vita e lavoro. Non fare domani quello che puoi fare oggi, anche se il progetto è grande a lungo termine come quello di cambiare vita.

5. La parola d’ordine è organizzazione

Cambiare vita non è assolutamente impossibile. Serve però tantissimo impegno e tanta organizzazione. Per tornare a vivere una vita professionale che sia piena, ricca e soddisfacente, diventa necessario avere un progetto di breve, medio e lungo periodo, pianificare i passi per la crescita ed essere costanti lungo il cammino che potrebbe portarci a realizzarci sia personalmente che professionalmente. Non sarà una passeggiata, ma una splendida e molto soddisfacente scalata.

Posted on