Cosa sapere per aprire un conto corrente online

Aprire un conto corrente online è un’operazione meno complessa di quanto si creda, soprattutto ora che la maggior parte degli istituti bancari offre l’opportunità ai vecchi e ai nuovi clienti di affidarsi alla comodità di un conto gestibile direttamente da Internet e tramite app da smartphone e tablet. Ci sono però delle cose che bisogna sapere prima dell’apertura di un conto corrente online. Di seguito alcuni consigli che possono tornare utili per compiere la migliore scelta possibile.

Costi conto corrente online

Iniziamo da un presupposto: aprire un conto corrente online è gratuito nella maggior parte dei casi, dunque qualora ci si imbatta in una banca che richiede una spesa di qualsiasi importo per l’apertura di un nuovo c/c online sarebbe opportuno quantomeno diffidare e scegliere un altro istituto di credito. Così come l’apertura, anche per la chiusura del conto i costi sono nulli. La vera differenza nella convenienza o meno di un conto corrente online di una banca piuttosto che di un’altra è dovuta alle spese di gestione. Oggi la maggior parte delle banche tende a mantenere più bassi possibili i costi relativi al prelievo presso gli sportelli automatici di altre banche, al pagamento dei bollettini postali e al costo dei bonifici online (sia inviati che ricevuti).

Comparatori

Per valutare quale sia il conto corrente online migliore dal punto di vista delle spese di gestione suggeriamo di utilizzare i diversi strumenti di comparazione disponibili online, come ad esempio i portali Facile.it, SosTariffe e il Confronta Conti del quotidiano economico Il Sole 24 Ore. Per approfondimenti, consigliamo di leggere questa pagina del portale e-risparmio.it sui conti corrente online a zero spese.

Altri costi

Sempre in relazione ai costi, ci sono altri due aspetti da prendere in considerazione: il pagamento dell’imposta di bollo e le agevolazioni a cui si può accedere. Per quanto riguarda il primo aspetto, prima di aprire un conto corrente online indipendentemente dall’istituto che si sceglie è bene ricordare che il pagamento dell’imposta di bollo fissa annuale pari a un importo di 34,20 euro è dovuta soltanto se la giacenza media sul conto supera i 5.000 euro. Riguardo invece il tema legato alle agevolazioni, i titolari di un conto corrente online con un ISEE inferiore a 7.500 euro hanno diritto di beneficiare delle agevolazioni previste per legge, che vanno ad abbattere in maniera sensibile i costi di gestione del conto. Si prenda infine in considerazione l’eventuale presenza di bonus e omaggi legati all’apertura di un nuovo conto. A parità di condizioni, è preferibile scegliere l’istituto di credito che concede dei vantaggi immediati, anche qualora essi non siano legati necessariamente al settore bancario.

Tempi ed eventuale surroga del mutuo

Un utente che sta per prendere la decisione di aprire un conto corrente online deve sapere che vi sono dei tempi stabiliti perché la procedura venga completata a partire dal giorno della richiesta. Infatti, per legge l’istituto bancario è tenuto a terminare con successo la pratica entro un tempo massimo di 12 giorni, anche se in genere l’apertura di un nuovo conto necessita soltanto di un paio di giorni. Se si ha un mutuo in essere, occorre inoltre sapere che la surroga è del tutto gratuita. La surroga del mutuo è il trasferimento del mutuo dalla banca che aveva inizialmente concesso il mutuo al nuovo istituto di credito presso cui si è scelto di aprire un conto corrente online. La logica vuole che le condizioni della seconda banca siano migliori della prima.

Banca online?

Quando si sceglie di aprire un conto corrente online, si devono valutare anche i pro e i contro di una banca esclusivamente online rispetto a una che offre sì la possibilità di gestire il conto da Internet o da mobile, ma non garantisce una presenza fisica sul territorio. È opportuno dunque sincerarsi che la banca sia online al 100 per cento oppure offra assistenza anche presso uno sportello fisico situato nella propria città di residenza o, al limite, nei comuni limitrofi. In genere, le banche esclusivamente online riescono a garantire costi minori rispetto alle banche tradizionali.

Conclusioni

Oggi più che mai risparmiare sul conto corrente e allo stesso tempo avere un partner affidabile e all’avanguardia è un requisito indispensabile. Importante quindi è saper scegliere con cura il servizio più adatto alle tue necessità.

Posted on